Il museo grande che mangia il museo piccolo. Come salvare il Folk Art Museum di NY…

Che succede ad un museo newyorkese che si trova a corto di finanze? Viene inglobato dal colossale MoMA! È questa la sorte che è toccata al Museum of Folk Art, spazio espositivo confinante con il Museum of Modern Art sulla 53ma strada, che collassato dai debiti è stato costretto a vendere l’edificio che lo ospitava.

Il MoMA pagherà $31.2m che verranno utilizzati per saldare i conti della costruzione di $32m e degli avvocati e consulenti che hanno affiancato le vicende del Museum of Folk Art.

L’edificio della 53ma era stato progettato dallo studio Tod Williams Billie Tsien Architects e venne inaugurato nel 2001. Ma la realtà non ha mai coinciso con le aspettative, e dopo gravi perdite durante la crisi finanziaria, il museo non è più riuscito a sanare il debito.

L’acquisizione darà la possibilità al MoMA di espandere lo spazio espositivo, anche se non sono ancora chiare le sue intenzioni, se mantenerlo o distruggerlo.

Il Museum of Folk Art continuerà la sua attività nello spazio vicino al Lincoln Center, dove paga $1 all’anno ma che è solamente 1.500 mq, un sesto di quello in vendita. La presidente Laura Parsons ha affermato che il museo organizzerà mostre in altri luoghi della città o renderà itinerante parte della collezione.

Tra i più importanti critici della città si dibatte circa la pretenziosità dell’edificio in vendita del Museum of Folk Art, catastrofe annunciata o progetto incompreso?

ArtInfo propone tre ipotesi che il museo dovrebbe prendere in considerazione…

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s